Testimonianza della prima Sagra della Crespella

La crespella non è nata  in concomitanza con la celebrazione  di Santa Francesca Romana Protettrice della nostra Frazione, ma dai ricordi di bambina , non esisteva vigilia di Natale senza crespelle. Infatti, come ci ricorda Cesarina Carinci,  quaranta anni fa, la raccolta delle ulive iniziava a dicembre, mentre oggi  inizia ad ottobre, in tal modo  con il primo olio si friggevano le  prime crespelle.

Leggi tutto: Testimonianza della prima Sagra della Crespella

La terra della crespella

Leggi tutto: La terra della crespellaQuel bel dolcetto fritto  così croccante e appetitoso è nato  molti anni fa proprio a Santa Francesca, piccola frazione ai piedi del monte Pedicino. Un tempo  terra prevalentemente  agricola e dedita alla pastorizia, oggi al passo con le moderne tecnologie.

Querceti e faggeti occupano  la zona più alta  a cui seguono distese immense di rigogliosi uliveti e nella parte più bassa campi segnati da olmi ai quali si aggrappano le viti e tutt’intorno  un profumo forte di uva fragola.Di tanto in tanto un’aia e su questa sembrava concentrarsi tutta la vita dei campi e consumarsi tutti i rapporti sociali.Le lunghe file di giovani  disposti a linea obliqua  sul campo, obbedienti a quella voce che incitava a 

Leggi tutto: La terra della crespella

Origini della Sagra della Crespella

Leggi tutto: Origini della Sagra della Crespella Leggi tutto: Origini della Sagra della CrespellaLeggi tutto: Origini della Sagra della Crespella

 

 

 

 

 

 

 

 

Si festeggia ogni anno nella frazione di Santa Francesca di Veroli, la prima domenica del mese di marzo, dal 9 (compreso) a seguire, qualora la ricorrenza ricada in mezzo alla settimana.

 Nella frazione che porta il nome della Santa Francesca Romana, in ogni famiglia è consuetudine da secoli allietare la giornata, preparando gustose crespelle.

Due abitanti della frazione, trovandosi in una località sull’Adriatico, furono spettatori di una sagra, che consisteva nel friggere il pesce dentro enormi padelle, offrendolo poi gratuitamente ai presenti. Tornati in paese ne parlarono con altri amici, così in prossimità della ricorrenza di Santa Francesca Romana, iniziarono a chiedere alle famiglie del posto, olio e farina per farne crespelle da friggere in piazza.

 

Leggi tutto: Origini della Sagra della Crespella

Due sacerdoti bergamaschi don Giuseppe Ferrari (parroco) e don Carmelo Pelaratti (viceparroco), sfruttando la tradizione dei parrocchiani e con il suggerimento di alcuni di essi di inserire dei carri allegorici e con il coinvolgimento di tutti gli abitanti della frazione, nel 1964 istituirono la “Sagra della Crespella”.

 La sagra è una festa folcloristica, che nel tempo ha assunto una propria configurazione e la kermesse prevede la sfilata dei carri folcloristici rigorosamente trainati da animali, che offrono uno spettacolo originale, con la rappresentazione di momenti di vita della comunità dell’ottocento, articolati in quadretti di vita vissuta della civiltLeggi tutto: Origini della Sagra della Crespellaà contadina, nei quali il dialetto è la riproposizione principale. Durante la sfilata tutti indossano i tradizionali abiti ciociari, dai variegati colori e dalle vezzose rifiniture ed ininterrottamente gli organetti, si sfidano con maestria a suon di note di ballarella, accompagnati da canti popolari in stretto vernacolo verolano. Durante la sfilata dei carri ogni gruppo ha la sua banda folk, con organetto, cutocuto e martelletto che si sfidano ininterrottamente per tutta la giornata della sagra e sino a tarda notte, accompagnati con stornelli a dispetto. L’organetto è lo strumento principe, che per tradizione viene regalato dai nonni ai nipoti ancora infanti e durante l’anno, le sue note riecheggiano da tutte le contrade.

 Nel contempo le nostre donne ciociare, con maestria friggono le gustose crespelle nell’olio di oliva, che danno alla sagra sapore e profumo per soddisfare il palato dei tanti turisti che ogni anno sempre più numerosi, da ogni parete d’Italia scelgono di passare una giornata alla Sagra della Crespella, all’insegna dell’allegria.

Considerazioni sulla sagra

Leggi tutto: Considerazioni sulla sagra Da alcuni anni a questa parte ho l’onore, oltre che il piacere, di partecipare alla Commissione Giudicatrice della Sagra della Crespella che, da circa quaranta anni, si svolge a Santa Francesca, località del Comune di Veroli prossima al confine con Sora, per iniziativa degli abitanti della frazione e su idea di don Giuseppe Ferrari e don Carmelo Pelaratti.

Devo essere sincero: quando gli amici di Santa Francesca proposero il mio inserimento nella Commissione rimasi indeciso se accettare o meno, non essendo abituato a mettermi in mostra, ma piuttosto, a lavorare nel silenzio e nel chiuso degli Archivi, delle Biblioteche e dei magazzini dei Musei.

Leggi tutto: Considerazioni sulla sagra
Pagina Facebook

 ©2014 Sagra della crespella - sito ufficiale 

registrato nel 2000 dall'Associazione Culturale La Vetta - Tutti i diritti riservati - Informativa privacy